Archivio per Luglio, 2013

18 Lug

&%)(–)**^?=…..

Pubblicato da Redisaturno

Video importato

YouTube Video

 

E si ritorna per l’ennesima volta in una sala operatoria. Non che desideri tediarvi con le mie fratture ossee e altro, ma dopo clavicola, tibia e perone, alluci per ben quattro volte, dita delle mani, chiodi e viti, stiramenti e lesioni muscolari vari e non ricordo quale altro osso si sia fracassato in tutti gli anni di “carriera” calcistica, ora ci voleva la rottura di qualche legamento al ginocchio, compreso un  menisco, ed eccomi accontentato. Eppure, nonostante il dolore continuo, nonostante i diciotto giorni che ho passato quasi sempre a letto, nonostante  quello che dovrò sopportare dopo l’intervento, nonostante le smanie per il caldo, per la mancanza del mare, nonostante tutto,  non so cosa mi faccia già pensare a tornare in campo. Forse sarà quel manto verde immenso, sarà la porta che devo difendere perchè sono il nr. 1, saranno le dieci divise da portiere che ho e che mantengo come reliquie, saranno le decine di paia di scarpe da calcio per ogni tipo di terreno da affrontare e che lucido e ingrasso con cura maniacale,  saranno le imprecazioni sul campo, le gioie, lo spogliatoio, il gruppo, la partita in se che fa sembrare una finale ogni qual volta si entra in campo, le vittorie, le sconfitte con la promessa di vincere quando ci s’incontra di nuovo, lo sguardo dell’avversario, io non lo so, eppure, la prima cosa che ho detto all’ortopedico in sede di visita è stata: “ dottò, devo tornare in campo il prima possibile”. Mia moglie mi ha fucilato con gli occhi e voleva darmi una stampellata in testa e soprattutto sull’altro ginocchio, e l’ortopedico si è messo a ridere, dicendo a mia moglie che i maschi sono tutti cosi, pazzi per il gioco, compreso lui. E non posso farci niente, è più forte di me, qualcosa mi spinge a pensare solo a quello sport. Potrei darmi alla dama, agli scacchi, alla briscola, al ramino, alla pesca, alla chiacchiera al bar, alle passeggiate sulla riviera, al ballo lento, ma il pallone è una droga potentissima. La prossima settimana mi opero, ci sarà un piccolo periodo di riposo forzato e poi, più di un mese di riabilitazione, e considerando che andiamo verso le ferie di agosto dovrò allungare il periodo. Sarà gravoso, dopo l’operazione dovrò indossare una calza contenitiva pesantissima, e il tutore. E dopo aver affrontato tutto questo varrà la pena tornare in campo? Diciamo a febbraio?? Sapendo che cambiando postura sto sforzando anche l’altro ginocchio? Che comunque è dolorante da tempo? E delle caviglie vogliamo parlare? Doloranti anche quelle? Comunque se devo dirvela tutta, ne varrà la pena. Non sono stato il primo ad affrontare queste “iatture” ne tantomeno sarò l’ultimo, e poi vista la condizione del mio fisico, sono quasi abituato.

Buone vacanze a voi.

Buone vacanze a me.